Cartello dei camion: i costruttori dovranno ripagare i loro clienti

Condannati nel 2016 per gli accordi sui prezzi (tra il 1997 e il 2011) dalla Commissione europea, Daimler, Daf, Volvo-Renault Trucks e Iveco hanno pagato le loro ammende (3,8 miliardi di euro in totale). Scania, che ha presentato ricorso, ha tuttavia dovuto pagare una multa di 880 milioni di euro.

Oggi il disegno di legge è ancora in aumento poiché i costruttori di camion sono costretti a pagare i danni richiesti dai loro clienti.

I denuncianti includono Veolia (per 15.000 camion di tutte le marche) e Stef (30.000 camion). Sembra che sia stata lanciata una seconda ondata di incarichi (per 70.000 camion). Il tasso di danno sarebbe di circa 7.000 euro per camion acquistato.

Non dimenticare:

Come parte dell’accordo sui costruttori, i nostri esperti ti forniranno una stima dei danni che potresti richiedere e l’assistenza legale per completare il processo di reclamo.

Contattaci per maggiori informazioni: negometal.com